29 AGOSTO

Il giovane virtuoso Giuseppe Guarrera esegue lo straordinario Concerto per Pianoforte n. 4 di Beethoven con la direzione del Maestro Maximilian Fane. Dopo un lungo intervallo durante il quale cenare nei giardini accompagnati da piacevole musica jazz, segue la Sinfonia n. 2 di Schumann. La musica prosegue, poi, con il tradizionale concerto di mezzanotte presso la Chiesa di Ognissanti dove il Quartetto Werther esegue il Quartetto per Pianoforte e Archi in MI bemolle maggiore di Schumann.

INIZIO
Ore 19:30
Chanson de Matin & Chanson de Nuit

Op. 15, N. 1 & 2

di Edward Elgar

Concerto per pianoforte ed orchestra n.4
in Sol maggiore, Op. 58
di Ludwig van Beethoven
Solista: Giuseppe Guarrera

60 mins
INTERVALLO CENA
60 min
Sinfonia n. 2 in Do Maggiore,
Op. 61 di R. Schumann

Direttore d’orchestra:
Maximilian Fane
Orchestra:
Orchestra Senzaspine

45 min
CONCERTO DI MEZZANOTTE
alla Chiesa di Ognissanti

45 min
PERFORMERS
MAXIMILIAN FANE
GIUSEPPE GUARRERA
ORCHESTRA SENZASPINE
ABOUT ORCHESTRA SENZASPINE

L’Orchestra Senzaspine è un’associazione che conta quasi 450 musicisti under 35. Tutti collaborano per portare avanti una missione ambiziosa: da un lato, riconsegnare la musica classica all’amore del grande pubblico e, dall’altro, offrire ai giovani orchestrali la possibilità di confrontarsi con il repertorio sinfonico più impegnativo e affascinante. Il tutto secondo un approccio pop e social, che proietta nel futuro l’eleganza della tradizione, e facendo leva sulla formula del “concerto-spettacolo”, pensato per sfatare i falsi miti che accompagnano la musica classica nella percezione comune. L’Orchestra è nata nel 2013 da un’idea di due amici: i giovani direttori Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani, attualmente presidente e vicepresidente dell’associazione. I Senzaspine, in formazione variabile, hanno già all’attivo oltre 400 eventi musicali ed hanno collaborato con solisti di fama internazionale, tra cui Enrico Dindo e Dejan Bogdanovich, Sofya Gulyak e Laura Marzadori, primo violino del Teatro alla Scala. Numerosi i sold-out registrati nei teatri più prestigiosi di Bologna. Oggi, l’Orchestra è in grado di offrire occasioni di lavoro altamente professionali ai musicisti e, al contempo, promuove attività innovative di sensibilizzazione all’ascolto come il flash mob “Conduct us”. Oltre ai concerti sinfonici e cameristici, l’attività dei Senzaspine, che include anche un Coro ed un Coro di voci bianche, spazia dalle audizioni alle performance, dai momenti di formazione, incontro e contaminazione tra le arti ai contest per i giovani talenti, fino ai progetti per le scuole. A sei anni dalla sua nascita, l’Orchestra Senzaspine è un’ondata culturale che ha già travolto Bologna, e non solo, con la sua idea di musica colta che non è solo da ascoltare, ma da vivere.

CONCERTO DI MEZZANOTTE

alla Chiesa di Ognissanti – 45 min

Quartetto per Pianoforte e Archi in MI bemolle maggiore, Op. 47 di Robert Schumann

Eseguito dal Quartetto Werther